.:: Unioncamere Basilicata ::.


Home > Comunicazione > News > Prorogata scadenza Avviso Reti di impresa: 300.000 euro per "fare squadra".

Prorogata scadenza Avviso Reti di impresa: 300.000 euro per "fare squadra".

AVVISO PUBBLICO

LA RETE DI IMPRESE

SOSTEGNO ALLE IMPRESE DEI DISTRETTI E DEI SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI DI BASILICATA

(Riconosciuti ai sensi della L.R. 1/2001)

 

Con riferimento all’avviso pubblicato in data 28/08/2014 da Unioncamere Basilicata quale soggetto attuatore per la Regione Basilicata del Decreto Ministero dello Sviluppo Economico e Produttivo 7 maggio 2010 per i Distretti Produttivi regionali, si comunica che la Regione Basilicata ha autorizzato il differimento di dieci giorni (rispetto al termine previsto dall’articolo 7 dell’Avviso) per la presentazione delle domande.

 

Pertanto, cadendo il 25 ottobre (di sabato), il nuovo termine è fissato alle ore 12.00 del 27 ottobre 2014, con le stesse modalità stabilite dall’avviso richiamato. 

 

***

28/08/2014 - Unioncamere Basilicata, quale soggetto attuatore per la Regione Basilicata nell’ambito del progetto a favore del Decreto Ministero dello Sviluppo Economico e Produttivo 7 maggio 2010 per i Distretti produttivi regionali, ha pubblicato un Avviso dedicato alle Reti di Impresa dei Distretti lucani attraverso cui si propone di sperimentare un’innovativa modalità di sostegno alle imprese, tenendo conto degli scenari economici all’interno dei quali le aziende sono oggi chiamate a confrontarsi, con l’obiettivo di favorire l’abbandono di logiche individualistiche e attivare nuovi modelli imprenditoriali condivisi.

L’Avviso, che rientra nell’ambito del “Decreto Distretti” (i cui attuatori sono Unioncamere e Sviluppo Basilicata), ha l’obiettivo di favorire la creazione di nuove aggregazioni di imprese, costituite in Contratto di Rete, nonché il consolidamento, lo sviluppo e la stabilizzazione delle reti esistenti, principalmente tra aziende localizzate entro i confini territoriali dei Distretti e dei Sistemi Produttivi locali, riconosciuti ai sensi della Legge Regionale 1 del 2001, anche con la finalità di sviluppare percorsi di internazionalizzazione.

I soggetti beneficiari sono rete di imprese costituende o costituite. L’agevolazione prevista consiste in un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili. Tra queste, ad esempio, i servizi di consulenza per l’internazionalizzazione (anche con il supporto di temporary export manager), iniziative di cooperazione industriale, commerciale e di export (come analisi di settore, ricerche di mercato e altri studi di mercati esteri, progettazione e formulazione delle strategie di posizionamento e di marketing, ricerca di partner, fornitori, agenti o distributori esteri), realizzazione di sistemi integrati di gestione dei processi organizzativi e gestionali interni, realizzazione di sistemi telematici e informatici integrati che siano utili alla promozione del territorio e per l’accesso alle informazioni da parte dei consumatori, realizzazione di modelli integrati e condivisi di efficientamento energetico e per il rispetto ambientale, studio e realizzazione di progetti trasversali per la riqualificazione e la promozione.

«In un mercato in cui occorre pensare e agire in scala globale, bisogna fare squadra, aumentando la competitività sul mercato delle imprese aggregate, razionalizzando i costi, migliorando e modernizzando gli spazi di erogazione dei servizi e favorendo lo scambio di conoscenze funzionali all’innovazione di processo, di prodotto, di servizio e organizzativa – spiega il presidente di Unioncamere Basilicata, Pasquale Lamorte -. In linea di continuità con quanto fatto dal sistema camerale lucano negli ultimi anni, intendiamo incentivare uno strumento, il contratto di rete, che a quattro anni dalla costituzione della prima rete d'imprese si rivela ormai una certezza, con oltre 8.095 soggetti che si sono costituiti in tutta Italia».

 

icona allegato L'Avviso pubblico
(pdf, 1.7MB )
Data di pubblicazione: 10/10/2014 00:00
Data di aggiornamento: 10/10/2014 12:57